Fistole congenite laterali del collo

I residui dell’arco branchiale si presentano tipicamente come una massa laterale del collo nel bambino. Le strutture della testa e del collo sono derivate embriologicamente da sei coppie di archi branchiali. Cisti, seni o fistole congenite derivano dal fallimento di queste strutture a regredire, persistendo in una posizione aberrante. La posizione di questi residui generalmente determina la loro origine embrionale e guida il successivo approccio operativo. La mancata comprensione dell’embriologia può comportare una resezione incompleta o lesioni alle strutture adiacenti. Tutti i residui branchiali sono presenti al momento della nascita; tuttavia, spesso non vengono riconosciuti fino alla tarda età. Queste lesioni possono manifestarsi come seni, fistole o residui cartilaginei nei bambini. Tuttavia si presentano più comunemente come formazioni cistiche. La presentazione clinica varia quindi da una fistola che drena materiale mucoide, allo sviluppo di una massa cistica che può infettarsi. I residui branchiali possono anche essere palpabili come raccolte o corde cartilaginose. Possono anche essere presenti sinus o abbozzi cutanei.

I residui del primo arco branchiale si trovano tipicamente nella parte anteriore o posteriore dell’orecchio o nella parte superiore del collo vicino alla mandibola. Le fistole si spostano normalmente attraverso la ghiandola parotide, in profondità o attraverso i rami del nervo facciale, e terminano nel canale uditivo esterno.

I residui del secondo arco branchiale sono il tipo più comune. L’ostio esterno di questi resti si trova lungo il margine anteriore del muscolo sternocleidomastoideo, di solito nelle vicinanze della metà superiore del terzo inferiore del muscolo. Il decorso della fistola deve essere valutato in fase preoperatoria poiché spesso più incisioni sono necessarie per poter asportare completamente la fistola. Tipicamente la fstula penetra nel platisma, sale lungo la guaina carotidea fino al livello dell’osso ioide e gira medialmente per estendersi tra le biforcazioni dell’arteria carotide. La fstula si insinua dietro la pancia posteriore dei muscoli digastrici e stiloioidi per finire nella fossa tonsillare.

I residui del terzo arco branchiale di solito non hanno né seni o fistole associati e si trovano nella tasca soprasternale o nella regione clavicolare. Più spesso contengono cartilagine e presentano clinicamente come massa dura o come ascesso sottocutaneo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...